Notizie


MIDAS è ASSOCIAZIONE CONVENZIONATA FIDS

Creato Martedì, 03 Aprile 2012 00:43 Visite: 1598

La FIDS con lettera protocollo 1057 del 29 marzo 2012( pagina 01,  pagina 02) ha specificato e rimarcato i rapporti ad oggi in corso con le Associazioni di Categoria dei Maestri, affermando che MIDAS risulta attualmente l'unica ASSOCIAZIONE DI CATEGORIA CONVENZIONATA.

 Il Presidente Pilani risponde:

 In merito alla vostra lettera, in cui viene fatto particolare riferimento ad un documento intitolato “Coordinamento Maestri di Ballo”, si specifica che quest’ultimo, pur riportando in alto a destra il logo MIDAS, è assolutamente privo di data e luogo della stesura e non è sottoscritto da alcuno. Tale documento, scaturito dalle circostanze risalenti i primi incontri avvenuti in sede FIDS con le associazioni di categoria, è da considerarsi un mero gesto di “non belligeranza” fra le componenti. Ancora, da una sua attenta lettura si evince che non vi è alcun riferimento ad incontri ufficiali e non è citato il nome di nessun dirigente che abbia potuto siglare un tale protocollo di intesa, così come il contenuto del documento vuole far erroneamente credere.

In effetti, mesi or sono, lo scrivente ricorda di aver partecipato, presso la sede della FIDS, ad incontri con alcuni dirigenti di altre Associazioni di Categoria.

In queste occasioni è stata sempre condivisa la semplice volontà, di propositiva collaborazione, ed eventuale coordinamento, tra le Associazioni di categoria convenzionate e riconosciute da FIDS, specificando che, sia la collaborazione, che il coordinamento avrebbero avuto motivo di esistere a condizione che fossero finalizzati allo scopo di perseguire in maniera univoca le direttive Federali FIDS riguardanti la formazione dei tecnici (per il resto, chi scrive, si è dovuto confrontare con il pensiero irremovibile della Giunta Nazionale MIDAS, la quale ha espresso parere nettamente sfavorevole alla fondazione di consociazioni che, a loro dire, avrebbero ricalcato in brutta copia l’ormai archiviato CIDS).

Aggiungo inoltre che, in occasione di un ulteriore incontro in sede, manifestai addirittura la mia volontà di “accettare” che venisse fatta una deroga transitoria per la FIPD, in quanto pareva essere “prossima di un convenzionamento imminente”, cosa che ad oggi, come si evince dalle dichiarazioni del Segretario Generale FIDS, risulta essere non veritiero.

E’ inoltre da chiarire che MIDAS non è intenzionata a stipulare convenzioni con Enti di Promozione Sportiva ad eccezione di accordi estemporanei riguardanti esclusivamente la formazione diretta delle sole figure tecniche di codesti Enti, attività prevista negli scopi istituzionali statutari di MIDAS.

Lungi da MIDAS l’idea di invischiarsi in tesseramenti vari di altre figure diverse da quella del Maestro di Ballo o istruttore di ballo.

Tanto premesso si specifica che allo stato attuale, al di fuori del sofferto Campionato Italiano Maestri organizzato in collaborazione con la FIPD, MIDAS non ha instaurato nessun ulteriore rapporto di collaborazione, di alcun genere, con altre Associazioni di Categoria, ciò per il semplice fatto che risulta che a tutt’oggi queste non abbiano atteso ai requisiti del percorso tracciato dal Commissario Straordinario per ottenere il riconoscimento e la convenzione.

Si fa notare inoltre che MIDAS è stata finora l’unica e sola Associazione ad aver ottemperato, in maniera repentina, a quanto richiesto dal Commissario e quindi ad avere le carte in regola per essere giustamente riconosciuta e convenzionata (numero dei tesserati, rappresentatività territoriale, ecc. ecc.).

L’ulteriore prova, fin troppo evidente, è fornita dal fatto che a seguito di specifica richiesta, da parte della FIDS alle Associazioni di Categoria di un piano formativo articolato e dettagliato (avanzata nel mese di gennaio 2012 in sede di riunione presso gli Uffici Federali), l’unica Associazione che ha provveduto a presentare il documento è stata ancora una volta MIDAS e precisamente dopo neanche un mese, in data 22 Febbraio in occasione della riunione dei Direttori di Gara.

Ciò evidenzia che MIDAS ha una struttura autonoma e ben organizzata, pronta, da subito, a supportare la FIDS nella stesura e realizzazione di tutti progetti che riguardano i Tecnici Federali.
 

Da quanto detto si evince che non è intenzione di MIDAS di confluire in Consociazioni, essendo dotata di autonomia funzionale ed operativa, completa sia nei contenuti che nel numero di iscritti, circa 1700 alla data odierna, controllabili presso il nostro Albo Soci tenuto presso la segreteria.

Comunque, ciò non esclude che in futuro il Consiglio Nazionale MIDAS possa prendere in considerazione eventuali collaborazioni con altre Associazioni di categoria, sempre a condizione che siano convenzionate e riconosciute dalla FIDS a tutti gli effetti, ossia che abbiano tutti i requisiti richiesti dal Commissario, ed ancora col vincolo che tutti i tipi di collaborazione debbano essere inseriti in un progetto palese, preventivamente visionato ed approvato dalla Federazione Italiana Danza Sportiva.

Tanto dovuto per dovere di chiarezza e trasparenza.

Colgo l’occasione per porgere i più cordiali saluti

Presidente Nazionale MIDAS

 Piercarlo Pilani


Alfonsine, 03 aprile 2012